20 gennaio 2010

"La donna è mobile, qual piuma al vento..."

Eccomi qua per raccontarvi qualcosina su ciò che è successo ieri sera all'Opera.
Dopo essermi alzato dieci alle sette per andare a sentire l'esame di storia contemporanea a Pisa, esser tornato a casa e cominciare la mia giornata "lavorativa" con i bimbi della cooperativa fino alle sette, sono riuscito ad arrivare incolume alle sette e mezzo all'appuntamento con M e Tommi davanti al Classico. Ci siano avviati verso il teatro e verso le otto e venti si è aggiunto a noi anche Luca. Abbiamo incrociato le dita e cominciato ad assistere allo spettacolo: Rigoletto.

Questo è l'abito scelto da me in 10 minuti per andare a teatro. Qualche scatto di prova per vedere come stavo ci sta sempre. (Non nego che ero felice poi di postarlo per farvelo vedere!)

Rigoletto Virtuale, questo era il titolo dell'opera e già mi sentivo morire dentro visto che ogni volta che si prova ad apportare cambiamenti all'originale o le cose si sanno fare bene o viene fuori una roba inguardabile. Il "virtuale" consisteva in una scenografia assente perchè tutta proiettata su dei velari che davano il senso della profondità. Fine. E ora che ci penso poteva andare anche peggio.

Lo spettacolo mi è piaciuto molto, conoscevo già la storia grazie al mio 29 preso all'esame di storia del melodramma, ma vederlo dal vivo fa sempre un certo effetto. La cosa che invece ha stonato parecchio era la mobilità degli attori. Ok che siamo in un melodramma ma ci credo che la gente poi si addormenta se tieni sempre i cantanti inchiodati in un solito punto del palco a cantare! Ecco che alcuni duetti, a parte le parole sublimi e la musica di Verdi che non hanno paragoni, mi sono sembrati un pò così...abbozzati direi. Si tratta di canto ok, ma già la scenografia era proiettata, se poi manco fai muovere gli attori si crea l'effetto "palpebra che cala" se non sei allenato.

I miei compagni di corso, come già Renzo nel pomeriggio mi aveva accennato, hanno aperto l'atto primo, dove abbiamo assistito a una specie di bordello (che in originale è solo una festa). Le mie amiche facevano le prostitute e i due ragazzi, Marco e Renzo, coloro che si facevano intrattenere. Francesca invece era la figlia di Monterone, in fuga da Rigoletto.
E qua mi chiedo come mai...ma soprattutto che cosa avevo io in meno a loro. Quando mi dissero che erano stati presi i ragazzi pensavo che avessero tenuto conto dell'altezza. Loro sono un pò più alti di me e quindi, forse, più adatti a fare un certo tipo di cosa. Ma un bordello??? La scena ero in grado di farla anche io...se solo me ne avessero dato l'occasione.Per fingere di fare sesso non ci vuole chissà quale dote fisica. Peccato.
Non mancherò di farlo notare a chi conta, se mi si presenterà l'occasione.

Immortalato mentre prendevo visione della scena dal mio palchetto insieme ai ragazzi. Quando vado a teatro mi diverto sempre e ho retto benissimo le tre ore e mezzo di spettacolo, anche dopo una giornatona de fuego come quella di ieri.

Buona giornata a tutti voi, miei carissimi blogger!

34 commenti:

  1. 3 ore e mezzo???????????????? '°_° io non avrei mai resistito!!!la mia palpebra sarebbe calata sicuramente soprattutto se in più non c'è scenografia e se gli attori stanno impalati...mamma mia!!quindi congratulazioni per la resistenza caro!!!
    il papillon mi piace tantiiiiissimo!!!sembri uno degli anni '20!!hihi :D

    RispondiElimina
  2. Sei sempre super elegante :-D

    Grazie per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  3. La scarpa marrone non si può guardare! Se non ne avevi una nera elegante, meglio una qualsiasi sneakers.
    E poi, la scarpa marrone non si indossa MAI di sera.

    RispondiElimina
  4. Ti preferisco in versione London, così sei troppo bravo ragazzo!! :D

    RispondiElimina
  5. Ho un problema con il tuo blog, non riesco ne a commentare se a aggiungerti appena faccio qualcosa mi va in palla firefox!comunque ora sembra tenere quindi ne approfitto! xD
    Amo il teatro, preferisco le cose più contemporanee e le opere liriche a meno che non siano super innovate mi mettono un pò di sonno, però immagino sarebbe stato bello per te salire sul palco! cosa studi?

    RispondiElimina
  6. @TUZI: Grazie del complimento, sono contento che il papillon ti piaccia. Si in genere riesco sempre ad arrivare in fondo a tutti gli spettacoli che vedo anche se sono delle sole immense. Quello di ieri non lo era, ma la staticità è dispiaciuta pure a me...c'è stato un calo nel secondo atto che non ti dico!

    @LARIO3: Grazie...anche i tuoi superpersonaggi lo sono!

    @GIANNI: Beh i gusti sono sempre gusti! Si si, di scarpe eleganti ne ho un paio, con e senza tacco, ieri ho scelto volutamente quelle per staccare un pò dal resto che avevo addosso. =) Penso poi che la moda e lo stile sia pur sempre qualcosa di personale quindi si può "giocare" in ogni momento!

    @CONSCEREBRALE: Eh lo so, ma a teatro non si può essere "cattivi ragazzi", inoltre mi sono fatto apposta il papillon! Ah...te lo dice uno che una volta in primissima fila si trovò a dover rispondere ad una signora impellicciata che con sguardo assassino mi disse:
    "Come può permettersi di sedersi in prima fila conciato così?"
    E questo solo perchè indozzavo una t-shirt su pantaloni neri eleganti...

    @THEGIRL: Ma lo sai che anche io vedo la tua icona che va e che viene?? Uffa!! Non so davvero che cosa dire!
    Mi sarebbe piaciuto essere con i miei compagni, quello si. Studio storia del teatro e sto per finire...speriamo.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai visto l'opera a teatro, ma credo mi potrebbe piacere, amo invece andarci a vedere le commedie (specie quelle di Defilippo), anche se ormai l'ultimo biglietto per andare a teatro risale al lontano 2007...
    PS stai bene in Black & White :)

    RispondiElimina
  8. @CLAU: Hai mai provato ad andare? Conosco persone che la pensavano come te e poi si sono dovuti ricredere!

    @MAJIN: L'opera o la ami o la odi, non ci sono vie di mezzo. Io ho la passione da quando ero piccolo, pensa che l'ascoltavo senza capire nulla. Poi da adulto andandoci sempre più spesso mi sono appassionato. Comunque anche a me capita più spesso di vedere la prosa!
    Grazie mille del complimento!

    RispondiElimina
  9. Ehehe.. fortissimo il racconto al teatro!!! :) ... cmq ... eri caruccio vestito in quel modo! :) Bel pacco! :p eheh ciau bacixxx

    RispondiElimina
  10. Così disse Richard Gere a Julia Roberts :P però ti credo penso sia proprio così, qualcosa che piace o meno a pelle, nenza una ragione precisa ... :)

    RispondiElimina
  11. Anche io voglio andare a teatro.

    RispondiElimina
  12. @IMSOGUY: We Guy, ma non ce la fai davvero a spostare l'occhietto un oò più i su??? =)

    @MAJIN: Oddio ma davvero? Non dirmi che involontariamente ho citato Pretty Woman...sto davvero male! Beh forse una ragione precisa c'è, deve piacere quel tipo di canto lì e si deve essere pronti a "tradurre" quello che cantano che spesso non è di così facile comprensione, specie le donne!

    @PICCOLOLORD: Mettiamoci daccordo no?

    RispondiElimina
  13. ciao mio caro, non sono sparita!
    com'eri elegante!
    anche io adoro andare a teatro, lo faccio da quando ero piccolina, mi da delle emozioni uniche.

    RispondiElimina
  14. E' carinissimo il libro delle borse, ci sono un sacco di curiosità e così via!
    Io sono patita di mollettine & co per i capelli... Ne ho di tutti i tipi e colori!

    RispondiElimina
  15. Mi sono dimenticata di rispondere all'altro commento XD Comunque... Si mia nonna mi vizia parecchio, mi ritiene un pò come una figlia e sono davvero molto legata a lei :)

    RispondiElimina
  16. @CRISTIANA: Volevo cambiare il link ma mi dava sempre errore...adesso vedo di controllare per bene!
    Sai che non ti dacevo appassionata di teatro? Sei più per la danza?

    @LINDA: Ho visto che c'è pure il libro dello "stile" che DEVO avere in tutti i modi...poi le borse sono la mia passione.
    Beate voi donne che avete tanti piccoli oggettini da poter prendere...noi maschietti possiamo giusto comprare le lamette per la barba, che non sono proprio il massimo da esibire!
    Ah...come vorrei avere una nonna come la tua!

    RispondiElimina
  17. Buona giornata a te :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  18. Adoro l'opera, ma è vero che la scenografia ha un'importanza immensa!
    Sei elegantissimo!

    RispondiElimina
  19. @LARIO3: Grazie...oggi per fortuna noi abbiamo il sole.

    @ARMADIODELDELITTO: Sono daccordo specie se queste proiezioni coprivano mezzo palco! =)

    RispondiElimina
  20. Forse avrei evitato la cinta borchiata.
    Per il resto,impeccabile!

    RispondiElimina
  21. @CJ: Stavo giusto pensando a quando avrei preso una cintura nera...

    RispondiElimina
  22. E si citazione quasi letterale :P Comunque mi riprometto che prima o poi proverò anch'io ad ascoltare un opera dal vivo e ti farò sapere :)

    RispondiElimina
  23. adoro andare a teatro..stavi molto bene!

    RispondiElimina
  24. @MAJIN: Mio dio...non ci posso credere! Non è che la prossima volta mi metto a citare Se scappi ti sposo???
    Se ti capita l'occasione comincia da Cavalleria Rusticana...corta e comprensibile!

    @IRENE: Wow! Anche ti appassionata! Che bello! Grazie mille del complimento!

    RispondiElimina
  25. Bellissima mise... Io credo che la cinta borchiata con il papillon sono fighissimi... sdrammatizzano il tutto..
    Avrei cambiato le scarpe, ma non per il colore ma solo perchè in questo periodo sono molto "francesine" oriented...
    Nella mia vita ho assistito a pochi spettacoli live e tra questi solo a un opera (ricordo solo che il tema principale era una tizia moribonda che si lamentava!!!) ma ero troppo piccolo per ricordare o per apprezzare....
    Buon Giovedì!!!
    Gabri

    RispondiElimina
  26. a teatro ci sono stata alcune volte ma non per mia scelta...
    cmq ricordo l'opera più bella:la traviata!

    noi donne siamo bravissime a fingere XD

    ecate

    RispondiElimina
  27. Prego... quando vuoi, chiedi pure...
    Io volevo chiederti se sai come pubblicizzare il mio blog.. cioè renderlo piu famoso, avere piu commenti, piu followers... how can i do?

    http://shonwer.blogspot.com/

    RispondiElimina
  28. @GABRIELE: E' la stessa cosa che ho pensato io, le borchie rendono sportivo non elegante, ecco perchè le borchie, altrimenti sarei andato su altro o avrei messo scarpe nere.
    Mmmmm....un tizia morente che si lamentava dici??? Difficile non trovare donne di questo tipo nei melodrammi! =)

    @ECATE: La traviata è spettacolare! Come anche il romanzo da cui è tratto! Eh si...devo dirlo, le donne fingono meglio degli uomini...noi ce ne facciamo accorgere!

    RispondiElimina
  29. @SHONWER: Bella domanda...vorrei saperlo anche io! Credo se lo chiedano un pò tutto. Credo principalmente dipensa da quando piace quello che scrivi e cosa colpisce a colpo d'occhio!

    RispondiElimina
  30. ops... ho sbagliato post... Cmq ho postato qualcosa che credo ti interesserà... così magari ti faccio dimenticare la Foto!! XD... Bacioni...
    Gabri

    RispondiElimina
  31. @GABRIELE: La foto mai la dimenticherò, sappilo. Adesso vado a vedere!

    RispondiElimina
  32. No! :) L'occhietto mi piace farlo cadere giu'! :)

    RispondiElimina
  33. @IMSOGUY: L'avevo capito...è fisiologico per te!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...