26 marzo 2010

Bugiardi? No...disonesti


Avete presente il lavoro di cui parlavo tempo fa? Senza tanti giri di parole vi inforno che sbattendo la portiera della macchina aziendale me ne sono andato. Scemo direte voi. Chi si sognerebbe mai di lasciare un posto di lavoro fisso, full-time, e un buono stipendio? Nessuno. E allora perchè secondo voi Rano se n'è andato?
  • "Fisso di XXX euro" - Ma solo se portavi a termine un obbiettivo pressochè impossible. Quindi XXX euro non sono mai stati fin dall'inizio.
  • L'importante erano i numeri...ma di facciata veniva sbandierata la qualità che, a parte me, pare che nessun altro voleva mantenere.
  • L'ufficio era un bar. E con questo ho detto tutto.
  • Dopo che mi sono alzato per 2 mesi presto per andare a lavoro, avessi sempre avvertito quando non potevo, e chiesto il part-time per preparare un esame anzichè smettere di lavorare, mi sono sentito dire "che non faccio abbastanza".
  • Mi son sentito dire "voi ve ne siete fregati".
Vogliamo aggiungere che durante questi mesi è stato un continuo vai e vieni di gente che provava e poi mollava tutto? Adesso capisco perchè. E sono contrnto di essermene andato, lavorare per gente che non sa cosa sia il rispetto, l'impegno, e l'onestà non fa per me.


Eccomi qua dunque. Punto e a capo. Senza un lavoro (la cooperativa non la conto perchè non ho contratto) affamato di qualcosa che mi soddisfi e mi gratifichi.
Torno a dire...il lavoro me lo dovrò sul serio inventare.

Happy friday.

36 commenti:

  1. Ciao Rano. Parlare del mondo del lavoro oggi è molto complesso. Si potrebbe sintetizzare con una parola, ma sarebbe un commento scurrile, quindi soprassediamo.
    Alla fine forse conviene- quando è possibile- mirare allo stipendio e cercare la soddisfazione altrove e non specificamente in ambito lavorativo?!
    Questo non è possibile per tutta la vita,lo capisco, ma magari per un periodo sì.
    In tal caso- se si accetta qto compromesso- evitare i lavori dove il fisso non sempre è...fisso!
    Ciao

    RispondiElimina
  2. ormai disonesto è normale,purtroppo è così!
    pensa che probabilmente non era il lavoro per te,il destino avrà altro da offrirti!pensa positivo e vai avanti!(come mi sento saggia quando dico queste cose huahua)
    potremmo cercare altri due componenti,formare i nuovi ricchi e poveri e far fortuna altrove =)

    RispondiElimina
  3. @GIROVAGA: Che non fosse il mio lavoro della vita lo avevo capito bene. Ma essere ripresi ogni giorno e rimproverati non perchè non ero in grado di fare il lavoro ma bensì perchè secondo loro facevo poco, quando chiaramente non era così mi ha fatto davvero uscir fuori di testa. E cmq cosa pretendi quando l'ufficio era un bar del porto?
    Grazie del commento.

    @SIMONA: Spero anche io che il destino abbia in serbo per me qualcosa di davvero stimolante e che mi metta alla prova. Se mi si presentasse davvero l'occasione della vita la coglierei al volo, porterei M con me, e fuggirei via. Qua c'è ben poco.

    RispondiElimina
  4. Ciao, purtroppo per noi giovani iniziare a lavorare e a fare qualcosa che ci piace davvero è proprio difficile... spesso ti bastonano senza darti nessun complimento, e ti viene di sbattere la porta, come giustamente hai fatto tu.
    Ci vuole coraggio a rifiutare un lavoro di questi tempi, ma mi sento di dirti che sono con te, non demordere!

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace che sia andata così.
    Ti auguro di trovare un lavoro che possa gratificarti.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Molto spesso la gente ha bisogno di lavorare e accetta qualsiasi sopruso, ma hai fatto bene, perchè sei giovane (mi sento una vecchietta a dire così:P) e sei pieno di risorse, quindi hai fatto bene a non accontentarti. Sai già che ti auguro tutta la fortuna di questo mondo e di trovare un lavoro stimolante, perchè molto spesso è meglio guadagnare qualcosa in meno, ma avere un lavoro appassionante!!! :)

    RispondiElimina
  7. Ti appoggio.
    Hai fatto bene ad andare via, non ti meritavano affatto.
    E vedrai, troverai un ottimo lavoro, uno che ti soddisfi, molto presto.

    un bacio, dal cuore

    RispondiElimina
  8. Incredibile. Ormai non ci si sorprende più di niente a questo mondo. Veramente disonestri. hai fatto dei scarifici per questo lavoro e se ne sono fregati. Hai fatto la cosa migliore a decidere di lasciare.
    Bacio

    RispondiElimina
  9. Bhe Rano, se lasciare il posto era la scelta giusta, allora meglio cosi! Ne troverai un altro.. ;)
    Grazie cmq per essere passato dal mio blog e per aver scelto il tuo banner preferito!
    Shonwer


    http://shonwer.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Spesso è la soluzione migliore inventarsi un lavoro... cmq mi dispiace molto! ...purtroppo di queste fregature di lavoro ce ne sono ovunque... e' la solita storia... se vuoi guadagnare devi fare salti mortali.... e loro contano sul fatto che cmq guadagnano un pò da te... un pò dall'altro... e un altro po' dai nuovi "fessi" che vogliono truffare giorno dopo giorno! ...Non dovrebbero permettere che questi truffatori continuino così!!! ... Un bacione RANUCCIO BELLO! :) Kisssss

    RispondiElimina
  11. purtoppo in questo periodo più che mai a farne le spese siamo noi giovani, sempre pronti a sacrificarci pur di dimostrare che qualcosa pur valiamo. di porte in faccia se ne chiudono tante, spesso ingiustamente, ma non ti abbattere e continua a cercare la tua strada. ricordati che le persone che valgono prima o poi si fanno riconoscere senza scendere a compromessi.
    1 bacione

    RispondiElimina
  12. Uh non ti ci soffermare troppo ! Passa oltre in fretta mi raccomando.

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti quanti (ma quante volte ringrazio eh???) per l'appoggio che mi date. IL mio blog è nato anche per questo, non solo per mostrare ma anche per far riflettere, perchè sono convunto che c'è sempre da imparare. Quando qualcuno scrive sul blog lo fa per questo no?
    In questi casi però è come se fosse un fallimento anche da parte mia, seguo parecchio l'istinto e non so mai che cosa mi accade, lo faccio e basta. Ok sto lavoro non era il sogno della mia vita, lo so, ma un pò di soldi mi avrebbero fatto comodo, il problema è che alla fine pagavano una miseria. E mi ero stancato di star a sentire quelli che venivano elogiati fissi...e io chi ero? Uno scemo che passava di li. Forse si. Uno dei "fessi" che per un pò ha retto e poi s'è stancato. Stancato di esser preso per i fondelli. Faceva bene la gente a non fidarsi.

    RispondiElimina
  14. Ei mi spiace di leggere questo post, ma se le condizioni in cui dovevi lavorare erano quelle allora tanto meglio che te ne sia andato... insomma dipendenti si, ma presi per il c*lo no però...
    Non sempre tutti i mali vengono per nuocere, si dice che se si chiude una porta si apre un portone... magari è veramente il caso che ti costruisci un lavoro da te, adatto a te ... un bacione caro e non abbatterti troppo, non se la meritano la tua afflizione, vale troppo per loro, un bacione :)

    RispondiElimina
  15. @MAJIN: Sono anche i commenti come il tuo che riescono a farmi sorridere e a non farmi pentire di aver aperto questo spazio. Non è stata una bella esperienza ma prima di fare il grande passo ho voluto essere sicuro, perchè tutti i lavori all'inizio sembrano impossibili, ma poi si prende il via. In questo l'avevo preso, peccato però che le persone per cui lavoravo avessero pochi scripoli e non erano capaci di mettersi nei panni dell'utente.
    Un lavoretto inventato? Ci sto pensando sul serio.
    Un bacio anche a te e grazie.

    RispondiElimina
  16. ok, bel venerdì per tutti dal punto di vista lavorativo, eh?!
    Uniamo le nostre menti e inventiamoci qualcosa insieme. IO CI STO!
    ^___^

    Scherzi a parte. Credo tu abbia fatto bene. Dovrei trovare anche io la forza per mollare tutto. Ma con mutuo, bollette con i quali fare i conti a fine mese, non è poi così facile......

    Dai, brutto venerdì, ottimo week-end! Di solito è così! CIAO

    RispondiElimina
  17. @GUADY: Anche io sarei rimasto solo per i soldi perchè se dovevo restare per la soddisfazione che mi davano potevo anche marcire. Io ho la fortuna di stare ancora con i miei, ma anche solo vorrebbero che trovassi un lavoro, vabbè che fino ad ora non gli ho mai chiesto nulla, ma avere uno stipendio un pò più sostanzioso farebbe comodo.
    La mia fortuna è che non ho spese. Per adesso. Ma devo comunque tirare un pochettola cinghia visto che quello che prendo con il sostegno ai bimbi pare che questo mese verrà dato in ritardo. =(

    RispondiElimina
  18. Prova ad approfondire qualche tua passione qualcosa che ti gratifichi e che ti faccia sentire vivo. Ad esempio potresti provare a fare un corso di fotografia e poi iniziare a lavorare nel campo, oppure trucco, oppure come ben sai anche la sartoria nn sarebbe male. Tra l'altro sei nella regione dei tessuti per eccellenza, crisi a parte di covrebbero essere dei buoni maestri da quelle parti ;)
    L'unica cosa è non buttarsi mai giù :)

    RispondiElimina
  19. @CEPOREX: Come ti ho già piacevolmente scritto altrove, ci sto già provando e spero anche solo in piccola parte di poterci riuscire. La fotografia è una cosa che mi è sempre piaciuta, ultimamente però mi sto esercitando, anche se non ho una macchina professionale ma solo una digitale normale! Cerco però di fare del mio meglio. Per la sartoria mi sono informato per una scuola che c'è qua vicino...e mi piacerebbe moltissimo...solo che costa talmente tanto che non credo di potermela permettere.
    Tranquillo, ancora per terra non son caduto.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  20. OT: ciao Rano! sei stato nominato sul sito delle Vipere...ehehe.
    Ho letto che studi teatro..beh, abbiamo qualcosa in comune quindi! Ora sto preparando il personaggio di Lady Macbeth e sto facendo una fatica boia...ma è stimolante!
    Un abbraccio, AMI

    RispondiElimina
  21. Ciao caro, hai toccato un tasto dolente con questo post, in Italia e così se non peggio, io vedo gente che si lamenta tutti i giorni, del tipo di contratto, dello stipendio ecc....siamo in un mondo di precari...e questo fa veramente paura perchè non c'è certezza per un domani lavorativamente parlando...c'è solo del gran sfruttamento, e i datori di lavoro si giustifacano dicendo che c'è crisi..!!! NO COMMENT ...un bacio Eli

    RispondiElimina
  22. @AMI: Ci conosciamo? Nominato sul sito delle vipere? Se così fosse anche io avrei un futuro come Lady Macbeth! Quella donna è fantastica!
    Dai su identificati, fammi capire chi sei!

    @ELI:Io ogni volta che penso al lavro mi viene il voltastomaco! Vorrei tanto trovare qualosa che mi renda fiero di me, ma alla fine si trova quello che hai detto tu. Noi giovani siano nei casini davvero.
    Il mio datore di lavoro diceva pure che il contratto suao era il migliore...NO COMMENT.
    Kiss.

    RispondiElimina
  23. E' una vergogna, non è assolutamente facile fare quello che hai fatto tu, ma talvolta c'è bisogno di gesti forti per ottenere qualcosa... Siamo tutti con te! Forza!
    Sono una tua sostenitrice, spero che tu faccia lo stesso con me;D. Ti aspetto! Baci
    www.daddysneatness.blogspot.com

    RispondiElimina
  24. Mi spiace che tu abbia perso il posto, anche se da quello che hai raccontato forse non valeva la pena tenerlo.. Anch'io sono senza lavoro da ottobre.. E quello che avevo era un lavoro a tempo indeterminato (e abbastanza ben retribuito)..

    RispondiElimina
  25. Sono molto dispiaciuta, so bene (o meglio, l'ho capito seguendoti qui man mano) per quanto tempo hai cercato un lavoro e quanto eri inizialmente soddisfatto di averlo trovato.
    Però, se 'vivendolo' ti sei trovato male, non posso che appoggiare la tua scelta!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  26. il mondo del lavoro è una giungla... coraggio!

    RispondiElimina
  27. @COCO: Ciao! Sono daccordo con te su quanto dici, ma purtroppo mi sto un pò rassegnando, cerco sempre ok, ma il panorama lo vedo piuttosto cupo e nero e nonn so quanto vale lottare.
    Mia sotenitrice? Non ho visto la tua iconcina a fianco, ma adesso provvedo al volo!

    @KARL: Non mi resta che sperare he entrambi troviamo presto quello che vogliamo no?

    @FEDERICA: Speriamo che col il prossimo sia la volta buona eh. ORA ne avrei davvero bisogno.

    @N: Lo so! Dammi il Machete corri! =)

    RispondiElimina
  28. Come ti capisco!!! Sono anche io alla continua ricerca di un lavoro! Anche se gli ultimi colloqui mi hanno tolto la voglia di cercare ancora. (essere una donna rende le cose sempre difficili).
    Sono sicura che lo troverai presto...almeno lo spero tanto (incrocio le dita per te..e anche un pò per me ehehe)

    Vengo spesso nel tuo blog anche se poche volte commento ;)

    RispondiElimina
  29. @VERONICA: Davvero? Io invece penso sempre che essere una donna aiuta più che essere un uomo! Ti invito a commentare se ti va quando passi da queste parti, ok? A me fa piacere e...incrociamo le dita!

    RispondiElimina
  30. purtroppo quand'ero un giovinetto (ahimè...) anch'io ho fatto qualcosa di simile 8se ho ben capito...) col risultato che gli obiettivi chissà come non venivano mai raggiunti e noi pagati un tanto al chilo...hai fatto benissimo, anche nella penuria di lavoro, ma il tempo se speso, meglio in altre cose che danno più soddisfazioni, comunque mai svenduto o che sia perso...ma tu che sei tanto carino e ciccino e superfanta fashion (sbaglio?) neanche un part-time come commesso? beh, spero che trovi qualcosa più nelle tue corde e presto, in bocca alla tigre ciaociao

    RispondiElimina
  31. Ciao Caro!! Cavolo mi dispiace, però se non ti trovavi bene, hai fatto la scelta giusta. Sono sicura che non avrai difficoltà a trovare un altro lavoro che ti dia più soddisfazione!

    RispondiElimina
  32. MARCONDINO: Di fatto è un pò strano che il lavoro ti viene a cercare, no? Vebbè ho provato, mi è servito a capire che tipologie di lavoro come queste vanno evitate perchè tu non ci guadagni mai. Adesso che son soli possono pure prendere qualcun'altro da sfruttare. Son davvero deluso da questa esperienza.
    Vorrei moltissimo un lavoro come commesso!!

    @LAURA: Speriamo che in qualche negozietto mi tengano in considerazione!

    RispondiElimina
  33. Ehi ma che fine hai fatto? ci dobbiamo preoccupare?

    RispondiElimina
  34. @GINGER: Bellissima. Tranquilla, stasera vedo di dare un'aggiornata dai! =)

    RispondiElimina
  35. gurda ti capisco. il lavoro per me è sempre stato fonte di stress. avrei voluto lavoare part time perchè io sono una che studia al massimo 3 ore al giorno, per cui avrei avuto tempo. solo che nel mio paesino non si trova nulla di part-time e cmq dovendo andare anche a lezione risultava difficile dato che ci metto 2 ore per arrivere in facoltà... cercare a bologna non avrebbe avuto molto senso, con un part time, metti che mi pagassero 450/500 euro, tra viaggi e spese varie alla fine non avrei messo cmq da parte nulla... :(

    secondo me hai fatto la scelta giusta. se non ti trovavi bene no era giusto continuare. un minimo di etica del lavoro ci vuole. purtroppo in italia vanno più avanti i truffatori e gli ignoranti, piuttosto che le persone colte e volenterose, che si sono fatti il mazzo per raggiungere un certo traguardo.
    Cito una canzone dela capa: l'eta dei figuranti e anche un video, non so...mgari lo hai già visto http://www.youtube.com/watch?v=iJuZPvaYMew

    che tristezza

    RispondiElimina
  36. Che tristezza, davverol'Italia sta andando a rotoli. Ed è sempre più difficle trovare quazlcosa di decente. Quello che si trova è perchè ti sfruttano, e i posti decenti è perchè c'è gente raccomandata. E mi sono rotto di vedermi sempre passare avanti gli altri.
    Grazie del commento.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...