23 aprile 2010

(nulla)


Cioè, poi io mi illudo anche di un sacco di cose. Che le cose possano andare nel modo che desidero. Quando sto come ora sento il bisogno di andare via, di isoltami e mollare tutto. Il gruppo di teatro lo sento disintegrato. Pare che tutti abbiamo di meglio da fare che venire alle prove ed impegnarsi. Questo prima non succedeva, tutti erano contenti di andare e stare insieme. Poi i messaggi, le chiamate. Mi aspetto che qualcuno possa rendere diversa la mia giornata con un messaggio, una chiamata. Boh. Falsi sorrisi, il non sapere se qualcuno ti vuol bene davvero, il vedere e ingoiare cose dove vorrei dire la mia. Sentire il bisogno di sfogare qualcosa che non capisco cosa sia e sentire la perenne mancanza di qualcosa. Di una cosa, di un amico. Un amico vero, a cui dare la mia vita in mano. Sento che mi sto staccando dalla realtà che mi circonda e cercare sempre più la solitudine, il restare solo con me stesso e i miei pensieri. Non so se quello che faccio è giusto, se mi porta a qualcosa. La moda, il teatro, la vita, il blog, le persone. Cosa dico, cosa leggo. Quello che vedo. Non mi riesco leccare il culo, non ho tempo per farlo, e non mi sento così padrone delle cose che conosco. Che competenze ho? E poi, valgono? Sento incombere su di me qualche anno, mi sento maturo, ma sento che sto buttando via il mio tempo. Mi godo davvero la vita? Sono sicuro che alle volte non è così. Fuggo dalle cose, non voglio vederle in faccia, mi sono stancato di dare spiegazioni. Non voglio chiudere più gli occhi in favore di qualcosa che non mi appartiene. Cosa mi tiene qua? Cosa so fare che gli altri non fanno? Quali sono le mie caratteristiche. Non so quali siano, mi sforzo di guardare lo specchio e vedere qualcuno ma vedo qualcosa di vago che non riconosco. Chi è Francesco? Inculate continue. Stai anni in un posto e te lo buttano nel culo. Passi tempo con persone che poi non vedi più e non sai manco più se son state sincere o meno. E le nove? La novità è sempre un casino. E spesso non la gestisco. Rimane qualcosa alle persone di quello che sono? Interessa? E poi basta che chi arriva dopo prende tutto, sa tutto, fa tutto e magari ti guarda dall'alto in basso come se fossi l'ultimo idiota, incapace. Mi sono rotto le palle di chi ti infioretta le cose, dei grandi discorsi e poi però sei solo merda. Mille cose fatte bene e ti accontenti di un sorriso, sbagli una volta e sei marchiato a vita come lo scemo. Io non mi so vendere. Sono io. Sono riservato. Con te in un modo e con te e altri in altro modo. Mi sono rotto di persone così. Non le accetto, non le voglio. Sarei anche io finto come loro. Finto come l'apparenza, come i sorrisi che mi danno. Niente è peggiore di avere la sensazione di star sbagliando. Ma è un pò che mi sento così. Non lo so. Non lo so più. Il teatro mi piace da semre, ma ultimamente mi fa strano fare quelle cose, lo sento diverso. E la moda? Stesso tipo di esibizione. Stesso tipo di vendita. La cosa importante è apparire, mostrare il meglio, essere sempre belli, correre dietro alle ultime tendenze. Chi se ne frega se le cose le conosci? Basta apparire, no? Cercare il confronto e cercare di vincere sempre, sempre. Voler fare più degli altri, prendersi meriti e mai riconoscere che ci sono anche altri punti di vista. E tutto quanto, dove si colloca all'interno della vita? Non lo so. Non lo so più.
E ora stacco. Fanculo.

32 commenti:

  1. mamma mia...nn sn riuscita a finire di leggere il tuo post...mi spiace veramente x come ti senti...nn sò neanche cosa scriverti...forse xkè anch'io mi trovo nella tua stessa situazione piu o meno...i giorni vanno avanti, uno dietro l'altro, ed uno stà sempre nella stessa situazione... pare ke tutti si muovano confusamente e tu??????????
    scusa x lo sfogo...invece di darti ottimismo ma stasera è così.

    RispondiElimina
  2. siamo sulla stessa barca..che a quanto vedo naviga in acque un po incerte..Vorrei poterti dare un consiglio davvero utile, qualcosa per tirarti su ma non c'è, almeno...io non te lo posso dare 'sto consiglio, perchè se in tutto questo mio periodo di merda ho capito qualcosa è che se vuoi uscirci devi darti la spinta da solo, per quanto sarà difficile e faticoso, appoggiarsi agli altri non ti servirà a niente (o forse a poco..) deve partire da te la voglia di cambiare, perchè credo che anche per te si tratti di un cambiamento..
    Però solo te lo sai, solo te potrai sapere cosa ti farà stare bene e cosa no, perchè solo te ti conosci e solo te potrai aiutarti.
    io ho toccato il fondo, mi ero messa anche a scavare perchè non mi bastava, poi mi sono tirata due schiaffietti morali (anche se a volte erano dei propri e veri ceffoni) e ho cominciato a risalire..certo, si cade, e spesso, ma non sono certo queste piccole cadute che devono farci rinunciare.
    trova la tua strada e la voglia di percorrerla, con il tempo che ci vorrà, cercando sempre di pensare positivo, nonostante tutta la merda che ti circonda ;)

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace moltissimo sentirti così giù, perchè da quello che leggo sul tuo blog, metti sempre tutto te stesso sia nei rapporti umani, sia negli hobby, che nel lavoro, e non meriti di essere giudicato in modo 'maligno', anzi. E quelle che ho elencato sono le tue caratteristiche,sono quello che, secondo me, tu hai in più degli altri, quindi non ti bttare giù!
    Per quanto riguarda il teatro, non puoi cercare nuove persone realmente interessate da coinvolgere?
    Per quanto riguarda gli amici, non so se posso esserti d'aiuto, credo che quelli veri siano rari da trovare, spesso pronti a mettertela in quel posto (tanto per essere fini).
    Se hai bisogno non esitare a scrivermi su fb!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ehi questo si che è uno sfogo!!! Il dibattito tra essere è apparire è di lunga data: troppo facile dire che l'importante è essere, anche l'apparenza dice qualcosa di noi. Ma deve dire qualcosa di noi altrimenti diventa costrizione, manda l'immagine che vuoi mandare di te e fregatene di quello che lo specchio riflette, è colpa dello specchio!!!

    RispondiElimina
  5. Ti è stato fatto capire in tanti modi che non hai talento per il teatro. Ma tu nulla, insisti, non lo vuoi accettare. Ci rimani pure male se le parti vengono affidate ad altri.
    E, come hai sempre fatto, fai la vittima. Ti piace farti commiserare.
    Anche l'ultimo lavoro dal quale sei scappato, non è andata proprio come l'hai raccontatato sul blog. Ti piace fare la vittima. Tu non sei l'unico bravo, serio, onesto e tutti gli altri delle merde.
    Invece di sputtanare i soldi con le borse da centiaia e centinai di euro (per poi essere preso per il culo), fatti un esame di coscienza e vai a lavorare in modo serio che è meglio!

    RispondiElimina
  6. Francesco io non ci sto a vederti così, perché per quel poco che ho potuto conoscerti non sei così… sei pieno di qualità che tanta gente non ha, hai iniziativa, carattere (quando vuoi tu), creatività, voglia di fare, attitudine ai rapporti inerpersonali… insomma sei una persona decisamente interessante.
    Se la vita non va come ti aspetti non mollare, hai tutti gli strumenti per rimetterti in piedi e farle vedere quanto vali davvero… PS sei una persona speciale, non te lo scordare!

    RispondiElimina
  7. Prova a sederti, a rilassarti e a pensare cosa vorresti dalla tua vita. Quali sono gli obiettivi che vorresti realizzare. Ora che ci hai pensato e sai cosa vorresti essere o cosa vorresti avere fra le mani tra 10 anni, inizia a pensare al modo di raggiungere quell'obiettivo. Quali sono le strade percorribili? Quali sono i rischi? Quali cose devo lasciare e quali devo invece cercare? Quando avrai risposto a queste domande allora avrai davanti a te un percorso (o più percorsi) da seguire. Starà a te lì rimboccarti le maniche e affrontare tutto. Raggiungere il tuo obiettivo ti porterà sicuramente a conoscere persone diverse, allontanarne alcune che non sapranno darti quello che altre invece sono capaci di dare.
    Seguendo il percorso scoprirai che sai fare qualcosa che non tutti sono in grado di fare, qualcosa che richiede una certa sensibilità e un certo impegno che per te non è fatica ma piacere.
    Non fermarti mai, non smettere mai di seguire un percorso, e se trovi delle porte chiuse allora prova altre vie, e quando proprio vedi che non c'è nulla da fare, allora cambia obiettivo. Non fermarti mai.
    Sei un ragazzo intelligente, sensibile, volenteroso, solare. Hai le carte in regola per fare tanto, ma devi prima riflettere su cosa vuoi tu dalla tua vita, dove vuoi che ti portino le tue gambe. Quando avrai capito questo allora le tue giornate si riempiranno di cose da fare e il tempo volerà.

    Ti consiglio, se puoi, una bella passeggiata in riva al mare; metti a nudo te stesso, non prenderti più in giro e affronta quello che realmente sei e quello che realmente vuoi. A volte si ha un sogno, ma per paura di non riuscirci o per paura del giudizio degli altri tendiamo a reprimerlo. Metti a nudo i tuoi difetti, le tue mancanze, mettiti di fronte a un tuo giudizio spietato e sincero. Beh da lì potrai partire cercando di correggere quei difetti o quelle mancanze che credi siano da colmare prima di poter iniziare a correre verso il tuo obiettivo.

    Un'ultima cosa.
    La gente pensa spesso ed esclusivamente ai fatti propri. Le persone sono buone e gentili, ma a volte per potersi difendere dal mondo competitivo che tu stesso hai descritto si trovano costrette a indurire il proprio carattere e il proprio atteggiamento esteriore. Non per questo però devi pensare che di te non rimanga nulla, che è come se tu non fossi mai passato nella loro vita. Forse non te lo diranno mai, ma se hai avuto con loro un minimo di rapporto stai certo che si ricorderanno di te :)

    Un abbraccio grande

    David

    RispondiElimina
  8. Buonadomenica bello!! kiss Non ti amareggiare!

    RispondiElimina
  9. Ora ho letto il tuo sfogo. Letto anche i commenti e condiviso alcuni di quelli. Forse una pausa riflessiva è quello che ci vuole. Comunque anche io ho mollato la compagnia teatrale perchè vedevo che la gente non era lì per creare qualcosa ma solo per fare chiacchiere da bar. Ho mollato e ho trovato altri obiettivi. Adesso ne cerco altri. Importante è non fermarsi.
    Domanda: eri te per caso al villaggio velico oggi con camicia a quadri sfumati sul verde?
    J.

    RispondiElimina
  10. ... quanto mi piacerebbe riuscire a trovare le parole giuste per tirarti un pò su di morale... ma è difficile, ed io non sono poi così brava... se ti può consolare anche a me questi periodi capitano spesso per cui non ti sentire fuori dal mondo, solo... non lo sei...

    un bacio!

    RispondiElimina
  11. Spero vogliate perdomarmi se non ho risposto ad ognino di voi. E' che non sapevo, e non so, dare tutt'ora una risposta precisa. Quello che avete scritto però mi ha fatto molto picere. Sono contento e un pò risollevato, avevo solo bisogno di parlare un pò. E sfogarmi direttamente. Credo che ogni tanto faccia bene davvero.
    Spero di essere un pò "più in me" dal prossimo post. =)

    @JOHAN: SI! Ero io, tutti gli anni vado insieme a M al trofeo velico per vedere un pò di gente. Simboleggia un pò l'inizio della besta stagione e del caldo!
    Ma cavolo, potevi salutarmi, mi avrebbe fatto piacere davvero. Come mai ti trovavi lì?

    RispondiElimina
  12. Commenti come questi mi aiutano davvero. on c'è miglior toccasana!

    RispondiElimina
  13. @IVY: Grazie del commento Ivy!

    RispondiElimina
  14. Ti dico solo una cosa: se hai bisogno di parlare, la mia mail la conosci.... :)
    Scusami se non ti ho commentato prima ma non ci sono stata...

    RispondiElimina
  15. @GINGER: Ciao Bella!! Non ti devi preoccupare di nulla, so che tutti siamo impegnati e spesso siamo lontani dal pc...per fortuna oserei dire. Spero vada tutto ok.

    RispondiElimina
  16. Come vanno le cose Francesco' Mi auguro un pochino meglio... ti lascio un forte bacione, ciao caro...

    RispondiElimina
  17. ...non serve che venga li a prenderti a calci vero?!!!!

    RANOOOOOOOOOOOOOO!!!! >.<

    RispondiElimina
  18. @MAJIN: Un pochino meglio si caro Majin. Il lunedì però è sempre un giorno un pò tristanzuolo per me, non ce la faccio mai ad ingranare! =(

    @GUADY: Si si si, invece! Qualche calcetto mi farebbe comodo!

    RispondiElimina
  19. mi spiace x come ti senti, ma sappi che dei momenti NO capitano a tutti e paradossalmente servono, e anche tanto, x capire che certe volte è meglio cambiare strada o rivedere alcune cose o rapporti che nella tua vita non vanno. fatti coraggio e non restare passivo in un angolo ad apettare che qualcosa accada! coraggio rano, siamo con te!

    RispondiElimina
  20. Ehi... Mi dispiace tanto. A volte capita di sentirsi fuori posto, come se non sapessimo bene perchè abbiamo iniziato a fare una certa cosa, le perdite d'entusiasmo capitano eccome. Ma i campioni si vedono dalla perseveranza... E, ne sono certa, tu le palle le hai Rano. Quindi fai vedere a tutti quel che vali, noi siamo qui e facciamo il tifo per te.

    Un grosso bacio

    Mari

    RispondiElimina
  21. Grazie ancora ragazze. E' che quando si deve fare delle scelte e cambiare qualcosa che non ci ha mai deluso è sempre un grande sacrificio e un pò fa stare male. Ma vado avanti e, lo so, qualcosa di buono prima o poi arriva.

    Un bacio anche a voi.

    RispondiElimina
  22. Ciao caro, sai che quello che hai scritto mi ha toccato profondamente? davvero. In molte cose mi sento come te, tante davvero... Ma poi penso che alla fine la cosa migliore, per se stessi, è fare quello che ci pare quando ci pare, uguale con le persone, che sembrano cambiare faccia come si cambiano le mutande. Io ormai vivo giorno per giorno, "a caso", senza pensare troppo. Non ti curare del giudizio degli altri, chi giudica(in malo modo) gli altri lo fa perchè non vuole giudicare se stesso. Quindi l'unica cosa che posso dirti è vivi la tua vita(quella che vuoi tu e non quella che si aspettano che tu viva) e fai quello che ti piace, quello che ti senti e abbandona le persone che non ti meritano.
    Buonanotte anche a te...

    RispondiElimina
  23. Purtroppo cara Laura è un pò quello che sta accadendo in questi giorni. Mi sento davvero diverso. Quelle cose che prima c'erano, adesso non ci sono più, e il non sapere che cosa accadrà dopo mi terrorizza da morire.

    RispondiElimina
  24. Cos'è tutta questa tristezza?? Un bel sorriso, please!

    RispondiElimina
  25. Leggo dai commenti che va un pochino meglio e ne sono contenta.
    I giorni neri di crisi in cui vorremmo buttare tutta la nostra vita al macero e ricominciare da capo capitano... ma l'importante è non deprimersi in maniera cronica e ritrovare ottimismo e sorriso.
    Se poi capitano troppo spesso allora forse è il caso di sedersi, fare una pausa e prendere delle decisioni.
    Un bacione e buon inizio settimana :-***

    RispondiElimina
  26. @LUCILLE: Tranquilla mi sto sforzando!

    @BAILING: Non sono a livello cronico, ci mancherebbe! hi hi, però al tavolino, o anche sdraiato la sera nel lettone, mi ritrovo a pensare e a prendere coscenza che una decisione va presa. E alla svelta. Spero di poter presto dare buone notizie.

    RispondiElimina
  27. cavoli, passavo per caso di qui, non ti conosco e non ti ho mai seguito e...
    boom! di colpo mi sono soffermata a leggere questa cosa.
    perchè?

    (forse te l'avranno già scritto in molti!?)perchè mi sento così anch'io e penso le stesse identiche cose!
    anche a me alcune volte mi capita di scrivere cose così, ma le tengo racchiuse in un quaderno personale, sai potrebbe sembrare una 'bambinata', ma è come un diario per me e molte volte mi fa sentire bene...
    una domanda però mi sorge spontanea..
    ci viene consigliato il più delle volte di allontanare dalla nostra vita le persone che ci sembrano ipocrite ma...

    alla fin fine tu non hai paura di rimanere totalmente solo!?
    bhè io si!
    per questo molte volte mi costringo anch'io a fare la 'bella faccia' con alcune per tenermele strette il più possibile e per cercare di non rimanere da sola, ma è un suicidio!
    ma alla fine della vita cosa conta davvero?
    ritrovarsi con persone 'di cacca' per non rimanere da soli o vivere con la speranza di trovare qualcuno veramente sincero (che di questi tempi è molto difficile trovare!)???
    boh!
    io vivo giorno per giorno...
    ;-)

    RispondiElimina
  28. ah dimenticavo!
    posso copiare e incollare questo pezzo in un documento word e conservarmelo???
    è scritto veramente bene!

    RispondiElimina
  29. @EMMA: Scusa emma se ti rispondo con questo ritardo colossale, ma quando scorro coi post di rado rivedo i precedenti. Io penso che tutti abbiamo la paura di restare da soli, è che io cerco di essere sincero con me e lo ammetto. A volte preferisco stare da solo.

    Certo che puoi salvarti le mie parole e anzi, grazie delle belle parole.

    RispondiElimina
  30. Grazie per avermi risposto e per avermelo detto!
    Beh, io alterno momenti in cui voglio stare da sola per i fatti miei, e sono anche intere settimane e mesi, a momenti in cui ho paura e ho bisogno di cercare qualcuno che mi faccia compagnia, anche se magari non è proprio il primo nella lista delle amicizie.
    Sinceramente non ho ancora ben capito cosa sto cercando, un po' come te penso!
    Vabbè!
    Ti seguo anch'io comunque...;-)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...