11 maggio 2010

Un pò di sospiri


Ieri sera sono andato in scena con lo spettacolo "Sospiri di balera" che mi ha messo a dura prova. Dalla mattina che mi sono svegliato c'ho avuto un'ansia che non riuscivo a sfogare in nessun modo, neanche dopo il mio arrivo in teatro.


In questi giorni poi è successo davvero di tutto. Una delle ragazze che ballava con noi è cascata di motorino e si è fratturata il malleolo. E per questo abbiamo dovuto rivedere, il giorno prima, tutti i cambi e gli spostamenti.


La stessa sera Lindsay Kemp dice di non vederci più da un'occhio...e ieri, giorno dello spettacolo, appena arrivato in teatro mi dicono che l'hanno portato all'ospedale. Per questo motivo abbiamo dovuto fare la generale pre-spettacolo senza il regista e senza la coreografa!
Credevo di morire. Come potevamo andare in scena senza tutto il loro supporto eh??


Alla fine, verso le sei...giusto prima che mi buttassi da una finestra per l'agitazione, sono tornati e abbiamo iniziato il trucco e la vestizione.
La storia narrava di un locale clandestino in tempo di guerra, dove un gruppo di persone per sfuggire alla drammaticità della gurra, si ritrova per ballare. Sfortunatamente però arrivano i fascisti, ci sono i bombarbamenti, ci sono delle deportazioni nei campi di sterminio. E pianti a volontà. Tutto però finisce bene. Per fortuna.


Queste sono alcune delle foto scattate il giorno prima, domenica pomeriggio. Non vi dico la gioia di stare chiusi in teatro con quel caldo la domenica pomeriggio. La cosa bella però è che abbiamo finito presto.


Ieri dopo lo spettacolo, con le ragazze che dopo aver scalpitato il palco hanno anche avuto la forza di mettere ai piedi dei tacchi altissimi, siamo andati a cena (alle 24 credo) al "Rifugio", un localino di fronte al teatro. Uno di quei posti che va tanto di moda ma che a me non piacciono moltissimo. Mangi poco e spendi. Ma vabbè, mica potevo fare il rompicippa proprio ieri. E così siamo andati. Con me c'era anche M che non si perde mai un mio spettacolo ed è rimasto contento, come anche gli altri parenti che son venuti.


Nonostante mi lamenti fisso quell'ambiente, non posso non dire che è sempre una grande emozione salire su un palcoscenico e mi diverte sempre un sacco.
Buona giornata a tutti...io vedo di rilassarmi una attimo sennò crollo.

Battute del giorno:

Valentina rivolta al gruppo: Esco un attimo, vi serve qualcosa alla Gardenia?
Rano: Uno Chanel N°5!

22 commenti:

  1. Complimenti per aver saputo reggere la tensione! Io sarei svenuta o come minimo avrei vomitato!!!!

    RispondiElimina
  2. Complimenti in scena con Lindsay Kemp deve essere stato meraviglioso.

    RispondiElimina
  3. Mammamia, mi hai fatto formicolare lo stomaco per l'emozione solo a leggerti!! E' incredibile come nei giorni prima di andare in scena possa capitare qualsiasi tipo di calamità... e di come malgrado tutto si riesca sempre a superare tutto in qualche modo. Un bacione tesoro, non vedo l'ora di vederti in scena, speriamo ci sia presto occasione!! :*

    RispondiElimina
  4. @GINGER: Ci sono andato moooolto vicino anche io, sempre se non vogliamo contare le volate in bagno!

    @LORAN: Esatto. Quest'anno però non era con noi in scena ma ha curato solo la regia. In Cenerentola invece faceva la parte del padre!

    @MUSA: E' una delle magie del teatro infatti. Non si sa bene come ma alla fine si riesce sempre ad arrivare in fondo...e come una diga che si rompe, una volta iniziato lo spettacolo devi portarlo alla fine! =)
    Anche io spero presto di vederti in scena.

    RispondiElimina
  5. Se riuscissi a procurarti qualche spezzone video dello spettacolo sarebbe interessante vedervi all'opera :)

    RispondiElimina
  6. @CEPOREX: Sarebbe bello davvero! Ma non sai le sudate per avere il video degli spettacoli dei primi due anni di scuola! Facciamo che quando passo a trovarti te li porto?

    RispondiElimina
  7. Wow... spettacolo! Sembra fantastico! Avrai fatto la tua bellissima figura...anche se eri agitato! :) Complimenti :) :) Bacixxx

    RispondiElimina
  8. @GUY: Si dai, i miei parenti e amichetti si sono divertiti...quindi son soddisfatto anche io! =)
    Baci.

    RispondiElimina
  9. Con tutto l'impegno che metti in genere nelle cose che fai sarai stato bravissimo :)
    Io personalmente ho il terrore del palcoscenico... non sarei riuscito a spiccicare una parola...

    RispondiElimina
  10. @MAJIN: Mi sono impegnato e tornavo a casa la sera che ero da buttare via, le gambe sotto ai piedi! Ma alla fine è uscito davvero qualcosa di buono. Stavolta c'era poco da spiccicare...era solo da ballare, ma per me è peggio perchè non sei tu che decidi ma la musica detta i tempi e se vai fuori...si vede al volo! Madonna, se ci ripenso mi tornano i brividi!

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto ritornare bambino, quando all'asilo "recitavo" nelle recite scolastiche.
    Le parti più difficili e noiose le davano sempre a me "perchè suo figlio ha buona memoria, è portato" questo dicevano a mia mamma.
    Quando mancava qualcuno il primo che chiamavano per sostituirlo ero io e alla fine mi ritrovavo con 2 o 3 parti, di cui 1 o 2 imparate qualche ora prima dello spettacolo!
    Ovvio, nulla a che vedere con quello che fai tu!

    RispondiElimina
  12. Che belle queste foto del dietro le quinte!
    E quante catastrofi una dopo l'altra! Io avrei avuto una crisi isterica come minimo!!!
    Piacerebbe anche a me vedere qualche spezzone video!
    Un bacione tesoro e grazie per le cose carine che mi hai scritto :-***

    RispondiElimina
  13. @DADO: Tu pensa che anche io da quando sono piccolo ho questa passione. Recitare fa bene perchè tiene la mente allenata e ti rende elastico. Fortunatamente però fino ad ora non mi è stato chiesto di imparare più della mia parte. =)

    @BAILING: Credimi che ieri non appena sono arrivato in teatro e mi hanno detto che il regista e la coreografa non c'erano perchè erano in ospedale mi è preso un colpo!
    Sono contento che ti piaccia quello che scrivo...con le tue foto racconti una parte di te...non sono solo foto come spesso si vede in giro.

    RispondiElimina
  14. Sisi è un buon esercizio!!

    RispondiElimina
  15. sono contenta che il tuo spettacolo sia andato bene nonostante i numerosi imprevisti^^ ma l'importante che tutto si è risolto per il meglio no? il teatro è qualcosa di meraviglioso continua a coltivare questa bellissima passione! 1bacione

    http://chiara-fashioncorner.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. @DADO: Basta pure ricordarsi a memoria le cose da prendere per la spesa senza segnarle su un pezzo di carta.

    @CHIARA: Sis i andato tutto bene! Continuo a coltivare la passione, ma da un pò di tempo cerco anche di vedere le cose in prospettiva e ci son troppe vipere e troppi leccapiedi per i miei gusti e questo mi fa schifo.

    RispondiElimina
  17. eh... solo chi calca un palcoscenico può capire quello che si prova.
    l'odore del teatro, le tende spesse, le poltroncine, il palco, le quinte, gli spogliatoi. l'adrenalina e poi...tanta tanta merdaaaaaaaaaaaa!!!!
    Io vado in scena sabato.
    panico pa panico panico paura!!!!! O____O

    RispondiElimina
  18. @GUADY: Ebbene si concordo...se lo vai a raccontare sembri il primo idiota che passa, ma l'ansia che sale quando le luci si spengono e sai che devi salire lassù...non l'ho mai provata da altre parti.
    Avrò altre occasioni di farti merda merda merda...ma intanto beccati questa.
    Oh...io RI-vado in scena il 30...e altra ansia che sale!! Madonna, finisce che muoio prima lo so!

    RispondiElimina
  19. bravo mio caro,complimenti :)

    RispondiElimina
  20. Carina la trama dello spettacolo...peccato io mi trovi in Puglia altrimenti sarei venuta a vederlo molto volentieri!
    buona serata!!!
    kiss kiss :D

    RispondiElimina
  21. rompicippa è bellissimo come termine.... adoro il teatro, specie quelle delle piccole compagnie!!
    ke dire dell'ultima battuta.....FAVOLOSAAAAAAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  22. Spesso le piccole compagnie fanno cose davvero di valore, anche se la mia, che non èuna vera compagnia, non porta in giro spettacoli.
    Grazie dei comploimenti è bello vedere che ci sono delle persone che ancora apprezzano l'arte!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...