24 gennaio 2012

Pitti Immagine Bimbo 2012: La sfilata di Fun&Fun Girls



Il post dedicato alla mia visita a Pitti Bimbo è stato finalmente partorito...giusto per restare in tema di bimbi. Sinceramente quello che ho in testa è si un post...ma ancora devo capire come organizzare il tutto. In ogni caso resta da vedere che cosa ne vien fuori..

Tutto è iniziato in una giornata di lavoro, una di quelle giornate dove prima di uscire preferiresti spararti a ripetizione un film russo senza sottotitoli. Poi improvvisamente, durante la pausa pranzo quando controllo la posta, tutto cambia. Marta mi invita a Pitti ancora una volta. Mi invita nel backstage della sfilata di Fun&Fun Girl in qualità di vestierista!


Il vestierista in pratica è quella figura che dietro le quinte di una sfilata aiuta le modelle a cambiarsi d'abito. Nel mio caso avrei dovuto vestire uno dei bambini partecipanti alla sfilata. 
Tutto quindi inizia con me che alle 14.30 incontro Marta e le altre ragazze chiamate a fare il mio stesso lavoro all'entrata della Fortezza da Basso. Saluto Marta...e lei mi porge un cartoncino.
Credo che nessuno di voi possa immaginare l'emozione che ho provato nel vederlo. Il mio nome e cognome sullo stesso pezzetto di carta dove sta scritto "sfilata"! Per me era già una giornata storica...e ora lo era ancora di più!

Ed eccoci nel backstage:




Quello che mi ha colpito da subito è stato il clima emotivo. I bambini sembravano tutti molto tranquilli, anche perchè molti di loro erano già andati in passerella. Ma io...ero quello davvero emozionato di stare lì per la primissima volta in vita mia! Vedere tutto quel movimento e sentire tutti quei rumori...sapendo di contribuire io stesso a creare "la sfilata" è stato a dir poco unico!




Il bimbo che mi è stato assegnato era Contadin! Che nome insolito ho pensato subito, insolito ma carino. La cosa bella è che mentre tutti avevano individuato chi fosse...io ero sempre lì che mi guardavo in giro nella speranza di capire chi fosse il mio piccolo modello...finchè non ho capito! Benchè la moda sia il motivo per cui fosse lì...i videogiochi erano ancora la sua priorità! Per fortuna! Eh si...il piccoletto dal capello biondo armato di Gameboy era Contadin! Che carino!




Fa stranissimo vedere i volti di queste ragazzine mettersi in posa come le ragazze grandi! Di fronte ad una  macchina fotografica  non erano minimamente intimidite e molto a loro agio. E direi anche con un certo non so che!

C'è stato un momento che più mi ha scosso più degli altri. L'accendersi della musica. Chiaramente da dietro le quinte risulta tutto più soft e attutito, ma il volume era così alto che sembrava pure a me di stare in passerella. 




Lei invece è Tayra, colei che con la sua criniera ci ha fatto sorridere tutti quanti! Una bambina straniera accompagnata dal padre alla sfilata di Pitti, che non stava mai ferma e aveva un'energia...che vorrei averla io per andare a lavoro tutti i giorni! Era davvero uno spettacolo vederla muoversi!

Il cartellone...il cartellone! L'ho sempre visto nei film, l'ho sempre visto nelle serie tv dove si parla di moda o dove vi si accenna...ma vederlo dal vivo è stato un altro grande colpo per me! Quel grande foglio bianco riempito dalle foto di tutti i bambini partecipanti alla sfilata, con tutti gli outfit e le loro uscite! Avevo-le-lacrime-a-gli-occhi!





Oddio! La sfilata comincia e a me comincia il batticuore! Emozionatissimo per tutti quei bambini che di lì a poco avrebbero attraversato la sala dietro di me su di una passerella, pronti a dare il meglio di loro con i loro abiti!





Dopo che Contadin aveva indossato la prima uscita guardandomi in modo curioso mi ha chiesto se poteva usare la mia macchina fotografica per farmi una foto! Me l'ha chiesto con un tono che non ho certo potuto dirgli di no! Carina la foto no?

E adesso le foto ufficiali della sfilata, prese dal sito pittiimmagine.com:




Della collezione sono rimasto davvero soddisfatto. Solitamente si vedono in giro abiti per bambini davvero orripilanti che non ti metteresti manco tu sotto l'effetto di droga! Questi abiti di Fun & Fun Girl mi sono piaciuti da subito per i loro colori! Finalmente qualcosa che sia allegro ma non pacchiano, soprattutto qualcosa di adatto ai bambini e ragazzi di quell'età, che non li faccia sembrare dei piccoli che giocano a fare i grandi. Si perchè spesso è questo che penso. Questa collezione invece ha saputo valorizzare i punti forti di ognuno di loro, dettagli di spicco come le cinture, i cerchietti, e valorizzare tutti quei vestiti che usiamo nella vita di tutti i giorni, come i jeans e le gonne.





Un post lungo e impegnativo me ne rendo conto, ma non ce l'ho fatta ad essere più stringato di così. Le cose da dire e vedere erano e sono ancora tante. Spero però di aver trasmesso anche a voi tutta l'emozione che ho provato nello stare in quel backstage. Il detto dice che la prima volta non si scorda mai e forse è vero. E' incredibile come ci si senta davvero liberi nello stare in un ambiente che sentiamo nostro, un ambiente che porta fuori il meglio di noi e ci fa stare bene. Proprio come un mondo a parte. 
Solo per pochi. 
Solo per noi. 

27 commenti:

  1. Mi piace molto. Pensando a me quando ero bambino, penso che avrei fatto carte false per avere la giacca col cappello come nella foto.

    Sono contento per te Un bacione da Milano,
    Lorenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh confesso che quella giacchettina faceva gola pure a me! Ma è stato comunque carino vederla indossata da Contadin!

      Elimina
  2. Questi bimbi adultizzati e fashionizzati mi fanno un po' paura ! Speriamo che per loro resti un gioco ! Se no sono guai, per loro e per le loro madri tronfie......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa...non dipende molto dai bambini, che vedono sempre tutto come un gioco, specie i maschietti, ma dai genitori. I bambini non credo sappiano che mondo sia quello.

      Elimina
  3. A-D-O-R-O questo post! mi hai fatto rivivere quei momenti!! grazie!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fantastico!!! ho fatto il post, vai a vedere se ti piace : http://myfashionmode-giada.blogspot.com/2012/01/it-takes-little-to-fell-free-second.html

      Elimina
    2. Ho visto ho visto! Ed è davvero gentile quello che hai scritto di me!

      Elimina
  4. Che emozione, complimenti per il post e per questa tua esperienza sono veramente felice per te.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si guarda, in un momento come il mio, esperienze di questo tipo non posso farmi che bene! Ci voleva!

      Elimina
  5. Che bella esperienza dev'essere stata.
    Bellissimo post, pieno di sensibilità e di emozione, traspare dalle tue parole.

    Pam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo ancora in quel fumo di euforia sai?

      Elimina
  6. "Spero però di aver trasmesso anche a voi tutta l'emozione che ho provato nello stare in quel backstage" Ci sei riuscito benissimo ! Tu hai questo dono di saper trasmettere le tue emozioni attraverso quello che scrivi. Grazie per averci reso partecipi delle tue sensazioni, della tua meraviglia e sorpresa per un mondo che conoscevi solo per averlo visto nei film, un pò come tutti, e per avercelo mostrato. Continua così che vai forte :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa mi fa molto felice. Uno dei perchè scrivo questi post, oltre a un piacere personale, è proprio quello di far vivere le stesse emozioni anche a chi non c'era.
      Sono contento di riuscirci a volte.

      Elimina
  7. Bellissima esperienza! ...ma il modello piu' bello in queste foto sei tu lo sai? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seeee non hai visto chi altro c'era lì!!

      Elimina
  8. Sono contentissima di aver ritrovato il tuo blog! Per errore mi ero cancellata ma sono tornata con molto piacere, un saluto :)

    RispondiElimina
  9. *__*
    questi bimbi sono belli da far paura sembrano finti.. XD

    The Glamour Avenue

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh forse sono le luci! E' confortante vedere che sono invece molto veri e molto vispi!!

      Elimina
  10. bellini te e il "tuo bambino". Si vede che hai vissuto una bella esperienza, si legge dalle tue parole :))
    un bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico solo una cosa, spero di poter ripetere questa avventura il prima possibile!

      Elimina
  11. Non vedevo l'ora di leggere questo post! che bello! no, non poteva essere più breve di così, c'erano troppe cose da raccontare. Che belli questi bimbi, e che bello che rimangano ancora bimbi malgrado il loro ruolo di piccoli adulti.
    Un bacione, a presto (non so se ripasserai a leggere la mia risposta, te lo scrivo anche qui: Graphite qui si trova ancora, te lo prendo?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero dalle tue parti esiste quel santo Graal chiamato Graphite firmato Chanel? Beh se non ti scomoda...mi piacerebbe averlo...

      Elimina
  12. wow... che meraviglia il backstage della sfilata!!!
    E che carino il "tuo" bambino, sembra un piccolo principe :-)
    Baci tesoro :-***

    RispondiElimina
  13. Bellissimi questi bambini! Credo che la tua sia stata davvero un'esperienza memorabile... Mi auguro che sia la prima di una lunga serie! In bocca al lupo! ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...