6 agosto 2012

Miss Litorale 2012 @ Abitalia Tower Plaza


Ero a lavoro quando mi sono arrivati i messaggi. Uno di quei giorno dove speri che la centrale nucleare inesistente della tua città esploda facendo tabula rasa, ponendo così fine alle tue sofferenze dovute al caldo e al cliente che ti implora di trovargli una 42 nonostante gli hai detto che le taglie arrivano fino alla 38.
Arrivano questi messaggi. Che riesco a controllare durante la pausa caffè è ovvio.
Così da una giornata partita all'insegna di pensieri di morte per il caldo atroce (si ringrazia l'aria condizionata efficace come un ghiacciolo al Polo Nord) il tutto si trasforma in un elettrizzante avventura nel mondo della moda!

Prima Marta e poi Denise mi scrivono. Mi scrivono per propormi di fare da giurato durante una delle serate-tappa di Miss Litorale 2012 in un posto importante, di rilievo, di lusso...
Di colpo il mio umore schizza alle stelle. Faccio un balzo sulla sedia non appena leggo i messaggi in sequenza mixata (si, come a Radio Deejay). Sulla mia faccia iniziano a disegnarsi strane espressioni stile bimbo il giorno di Natale.
Cioè. Accetto. 
E' ovvio.

Così eccomi uscire da lavoro tutto emozionato a correre a casa per saltare in macchina alla volta dell'Hotel 5 stelle Abitalia Tower Plaza di Pisa.
Dire che lo scenario sembrava essere preso pari pari da The O.C è poco.




Così in questo sfavillante scenario, che oserei dire da sogno o da Mille e una notte, è iniziata la mia avventura come giurato di Miss Litorale 2012.
Nonostante conoscessi lo staff che stava dietro alla sfilata, per essere lo stesso di Mare d'Amare, ero un po' agitato all'idea di dovermi mettere da una parte e dover giudicare con il mio occhio critico delle ragazze. Si ok, mentalmente era una cosa chiaramente avevo già fatto, ma sapere adesso che quello che avrei messo nero su bianco avrebbe decretato la vittoria o la sconfitta di alcune delle ragazze...era altra cosa!




Durante la serata e durante lo svolgimento della gara mi sono spesso fermato a pensare, a cercare di vedermi dall'esterno. Vedere me, come potevo apparire. Detto fra noi mi sembrava di vivere una favola fuori dal tempo. Cioè io, Francesco Balestri, calato in un lussiosissimo albergo immerso nel verde a fare da giurato a una sfilata di moda? Giuro che se qualcuno, anche solo un mese fa, mi avesse detto che avrei vissuto la moda in modo così diretto non ci avrei creduto mai.
Ma stavolta io c'ero. E avevano chiamato proprio me non qualcun'altro a dare un giudizio. Un blogger di Livorno! Sognavo ad occhi aperti!




E poi ad un tratto, faccio due passi per la location e vedo lui. Il tavolo della giuria. Quello a cui di lì a poco mi sarei dovuto sedere per puntare i miei occhi sulle ragazze. Con i suoi bei bicchieri sopra per l'acqua fresca (e pure frizzante) che mi avrebbero servito. Penne gentilmente offerte per votare le preferite. E ovviamente riflettori puntati addosso.



Ma ecco che iniziano i preparativi veri e propri. Si inizia a sentire l'emozione che sale e comincia l'ormai familiare "corri corri". E' inevitabile che succeda. Quando ci sia avvicina al momento in cui le ragazze vengono chiamate a uscire dai camerini e cominciare la sfilata, tutto comincia ad avere un ritmo accelerato.


Niente comodi stand su cui appoggiare gli abiti stavolta! Ci siamo dovuti accontentare di quello che c'era. Ammetto che nonostante tutto Marta e Denise sono comunque riuscite a organizzare il backstage egregiamente. Per fare questo lavoro ci vuole pure una buona dose di inventiva oltre che di senso pratico! E loro ce l'hanno.


Arriva il momento in cui Stefano Bini si avvicina al microfono e invita i giurati a prendere posto al famoso tavolo a bordo piscina. La gara sta per cominciare.
Le uscite erano due, una con l'abito e una in costume da bagno. La terza uscita ancroa in costume per permettere alla giuria di "tirare le somme". La prima uscita in abito consisteva nella classica passerella tra il pubblico e una piccola intervista fatta da Stefano per conoscere meglio le ragazze e permettere a noi giurati di dare un sommario giudizio sul carattere della ragazza.
La seconda uscita, in costume da bagno prevedeva, come nella terza uscita, un passaggio tra il pubblico cercando di dare il meglio e risultare il più naturale possibile a gli occhi della giuria.


Questo ciò che vedevo io dal tavolo dei giurati. Ho trovato gli abiti di Le Charme davvero molto carini e parecchio adatti al tipo di ragazza che li ha indossarti. Poi vabbè io ho un amore spassionato per gli abitini di tutti i tipi. Non potevo certo fare eccezione.




Devo ammetterlo. Molto spesso dare un giudizio è stato difficile. Cercavo ogni volta di mettermi nei panni delle partecipanti, cercando di immaginare che cosa potessero avere nella testa nel momento in cui iniziavano a camminare sapendo di dover essere giudicate e che un numero avrebbe potuto dar loro una mano oppure allontanarle dalla vittoria. Di contro cercavo anche di essere sincero con me e con loro. Ho pensato che se avessi dato un voto di cui non ero convinto mi sarebbe andata giù male e non avrei dato una mano sincera all'andamento della sfilata.
Queste ragazze erano al Plaza apposta per quello. E io ero lì per fare il mio lavoro.


Dalla mia postazione non mi è stato possibile scattare delle foto con la reflex è chiaro. Rischiare di fare la figura del cinese in vacanza non mi pareva il caso, anche se ero lì in veste di blogger di moda. Ecco che a fine sfilata mi sono permesso di girare questo piccolo video che mostra le ragazze durante l'ultima uscita prima della consegna delle fasce.




Quelle che vedete infatti sono alcune foto che ho scattato dal mio Iphone senza dare troppo nell'occhio e soprattutto prima che mi chiamassero per consegnare personalmente una delle fasce: Miss Akua Keta. Spero quindi di poter recuperare al più presto almeno una di queste foto!


Lei la vincitrice della 4° tappa di Miss Litorale 2012 al Tower Plaza di Pisa!




Vedere tutte insieme le ragazze con le fasce è stato un momento davvero emozionante. Sapere che ciascuna di loro ha cercato di dare il meglio per ricoprire quella posizione è una bella sensazione. L'aver preso parte a quella 4° tappa lo è ancora di più.
E adesso?
Adesso resta da vedere che cosa succede il 12 agosto...per la finalissima presso la terrazza Imperiale a nella piazza di Tirrenia.

Rgia moda: Stefano Bini per Elevent
Backstage: Denise Denegri, Marta Lenzi
Abiti: Le Charme - Pisa
Make up: Centro formazione professionale Tirreno
Hair styling: Class Parrucchieri
Food & drink: I Sovrani restaurant
Fotografie: Micro e Mega Fotografie e PhRiccardo Remo

Le partecipanti: Virginia Saletti, Katy Mastrosimone, Federica Cecchi, Greta Pachetti, Camilla Fantacci, Marika Abate, Diletta Centonze, Sara Agilli, Veronica D'Arrigo, Erika Montagnani, Irene Frilli, Federica Russo, Paola Ferreira.

8 commenti:

  1. "Cioè io, Francesco Balestri, calato in un lussiosissimo albergo immerso nel verde a fare da giurato a una sfilata di moda?" Scherzi? Quel posto a quel tavolo ti spetta, chi meglio di te può ricoprire il ruolo di giurato in una gara di moda e bellezza? Poi non è da tutti calarsi nei panni di chi sta dall'altra parte come hai fatto tu. Sono contento che la tua esperienza nel mondo della moda cresca sempre di più e come al solito ci hai regalato un post perfetto pieno di emozioni! Bravissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ce la metto tutta per dare sempre il meglio di me in ogni situazione. Sto avendo davvero delle belle soddisfazioni. E grazie di tutto il sostegno che mi dai.

      Elimina
  2. Anche giurato, complimenti deve essere stata proprio una bella serata.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi dirlo forte! E' stata davvero una bella esperienza e ho imparato un sacco di cose!

      Elimina
  3. ma troppa invidia :D strameritato il posto da giurato... io ad esempio non mi sarei immedesimato e sarei stato cattivissimo ( scarpe nere d'estate?! XD) invece è importante buttare un occhio oltre il tavolo a cui ci si siede :D complimenti! un baciooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cattivissimo? Beh un po' lo sono stato...ma più che cattivo io direi sincero. Non mi va di mentire.
      Un bacione.

      Elimina
  4. Ciao!
    Bel post e belle emozioni trasmesse.
    Piano piano stai sperimentando le varie esperienze del mondo della moda: fotografo, vestierista, giurato... non è che prima o poi ti vediamo nelle vesti di stilista?
    Un bacione
    J.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo sei un po' latitante in questo periodo eh, ma sono contentissimo che ogni tanto riappari dandomi tue notizie.
      Visto come mi do da fare? Io stilista? Beh vediamo cosa questo mondo mi sta ancora nascondendo!!
      Baciotto.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...